Ferrari, Vettel: “Grazie alle hypersoft, la Formula Uno sarà veloce”

Pubblicato il: 29 novembre 2017

Il pilota della Ferrari Sebastian Vettel ha parlato al termine dei test anche della sua monoposto: “Questa Rossa mi mancherà”

La Ferrari spicca nei test di Pirelli ad Abu Dhabi. Dopo il miglior tempo segnato da Kimi Raikkonen martedì, nell’ultima giornata è stato Sebastian Vettel a piazzarsi in testa alla classifica con il suo tempo di 1’37″551“Questa Rossa mi mancherà! Ma bisogna guardare avanti, perché abbiamo molta carne al fuoco per il prossimo anno…”, ha dichiarato il pilota tedesco al termine delle prove, prima e prima di salutare la SF70-H, che andrà definitivamente in pensione.

Provate le nuove gomme Pirelli, che sono le protagoniste dei test, con Vettel che ha apprezzato gli pneumatici dell’azienda italiana: “Mi sono sembrate abbastanza consistenti. L’hypersoft, in particolare, è molto veloce nel singolo giro anche se ovviamente ha un degrado più accentuato. A mio avviso è un passo avanti rispetto alle altre mescole. Nel complesso è stata una sessione interessante. Abbiamo ricavato molti dati percorrendo un notevole numero di tornate, quindi sono soddisfatto”.

Vettel sull’Halo: “Non è che sia impaziente ma farà parte del gioco e ci abitueremo”

Circa l’ipotesi di fissare le due soste creando maggiore spettacolo nei vari GP, il quattro volte iridato in forza alla Ferrari ha dichiarato: “Vedremo, è difficile da dire ora. E’ stato il primo assaggio con questi pneumatici e il feedback è stato influenzato dalle condizioni climatiche diverse”. Yas Marina è stata anche l’occasione giusta per salutare le vecchie monoposto riguardo la conformazione che già conosciamo: “Non è che sia impaziente di vedere l’Halo ma farà parte del gioco e ci abitueremo. Finora l’ho testato un paio di volte. Di sicuro alcune cose dovranno essere cambiate, come le luci sulla griglia di partenza e quelle del pit-stop, però sono aspetti che saranno risolti solo quando arriveranno le monoposto 2018”.

Tornando alle gomme, le vere scarpe delle monoposto, che si sono rivelate vere alleate della Ferrari in alcuni GP, mentre in altri hanno dato quale problema. A riguardo il pilota della Scuderia di Maranello ha affermato: “In alcune gare è andata bene, ma ci sono stati GP in cui abbiamo accusato un degrado importante. Nel mondiale venturo le auto saranno inedite, il peso cambierà leggermente, l’aerodinamica sarà migliore, dunque l’utilizzo  sarà tutto da verificare”.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: