Elon Musk a bordo del Tesla Cybertruck a Los Angeles!

Pubblicato il: 10 Dicembre 2019

Il CEO di Tesla è stato avvistato a bordo del nuovo pick up elettrico in compagnia dell’attore Edward Norton.

È stato presentato, non senza qualche difficoltà, qualche giorno fa e ora è già sulle strade di Los Angeles. Stiamo parlando del Tesla Cybertruck, il futuristico pick up elettrico che potrebbe rivoluzionare il mercato.

L’auto elettrica, guidata dal CEO Elon Musk, è stata vista sfrecciare sulle strade della città degli angeli. Il patron di Tesla è poi andato a cena in un famoso ristorante giapponese e ha fatto parcheggiare l’auto ai parcheggiatori del locale. Immaginatevi lo stupore del parcheggiatore quando si è visto dinanzi il pick up elettrico nuovo di zecca!

Musk si trovava in compagnia dell’attore Edward Norton che probabilmente ha voluto vedere da vicino l’auto. Che l’abbia prenotata anche lui? Non ne siamo sicuri, di certo c’è che il Tesla Cybertruck uscirà sul mercato alla fine del 2021.

Durante la serata c’è stato anche un episodio molto curioso, che ha dato molto da parlare alla rete. Mentre Musk guidava il Cybertruck ha infatti urtato e abbattuto un segnale stradale. Si trattava di uno di quei segnali temporanei a forma di grande birillo che il Cybertruck ha abbattuto probabilmente senza accorgersene. Inoltre pare che che l’auto elettrica di Musk abbia infranto il codice stradale. Il segnale abbattuto infatti recitava di girare solo a destra ma Musk a svoltato a sinistra. E il traffico è stato bloccato per permettere il suo passaggio.

Il Tesla Cybertruck è stato avvistato anche sulla I-405 la scorsa settimana ma probabilmente alla guida non c’era Musk. Non è chiaro se il pick up utilizzasse targhe prova per effettuare test stradali. Fatto sta che se così non fosse non avrebbe potuto circolare liberamente per le strade di Los Angeles. Il Cybertruck non ha nemmeno gli specchietti laterali perché utilizza un sistema di fotocamere per vedere posteriormente, dispositivi non ancora legali negli Stati Uniti.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: