Ecobonus BMW e MINI, incentivi di 2.000 euro per chi permuta i vecchi diesel

Ecobonus BMW e Mini per tutti coloro che decidono di cambiare i loro vecchi diesel per modelli ibridi o benzina o diesel Euro 6 di ultima generazione

Nuova campagna di incentivi per l’acquisto di auto a basso impatto di emissioni su tutti i mercati europei, quella lanciata dal gruppo BMW. Anche in Italia tutti i clienti della casa automobilistica bavarese potranno cambiare la propria vettura diesel di omologazione Euro 4 o precedente di ogni marchio, con uno degli oltre 150 modelli BMW o Mini che rientrano nell’iniziativa con il contributo speciale di 2000 euro.

Il particolare ecobonus BMW sarà valido dal 4 agosto sino al 31 dicembre 2017 e vedrà la possibilità di acquistare le vetture della gamma BMW i, le BMW e Mini Plug-in Hybrid insieme ai modelli con motorizzazioni benzina e diesel Euro 6 le cui emissioni di C02 arrivano sino ad un massimo di 130 grammi al chilometro.

Ecobonus BMW e Mini, tanti i modelli tra cui scegliere

BMW i3 e i8, sono le vetture presenti nell’iniziativa tra gli oltre 90 modelli BMW e 52 Mini, anche a trazione integrale. Spazio ovviamente alle versioni delle BMW Serie 1Serie 2 e Serie 3 salvo alcune eccezioni per alcune motorizzazioni a benzina. Bonus dedicato anche ai Suv come le BMW X1, X4 e X5 oltre a BMW Serie 5Serie 6 e insieme all’ammiraglia della casa BMW Serie 7, e le vetture della gamma Mini, come le versioni sportive Cooper S nei modelli 3 e 5 porte oltre le varie Cooper SD.

Harald Krueger, CEO di BMW dopo il vertice tenutosi a Berlino circa lo scandalo dei diesel, ha dato l’annuncio circa l’ecobonus: “La sostenibilità è una parte di noi come il puro piacere di guidare.Ma, oltre all’emozione e al piacere, siamo convinti che il futuro della mobilità debba essere sostenibile. L’elettrificazione non è l’unica soluzione di mobilità sostenibile, che può contare anche sui motori diesel di ultima generazione, perché la salvaguardia dell’ambiente si può perseguire in modi diversi“.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: