Coronavirus: vetture a guida autonoma portano farmaci e pasti in ospedale

Pubblicato il: 30 Marzo 2020

In Cina scenari futuristici diventano realtà.

A Wuhan e in altri centri urbani è stata utilizzata la guida autonoma su piccole vetture per portare cibo e anche farmaci. Sono veicolo sviluppati da Baidu e Neolix per le consegne a breve raggio.

Nell’ultima puntata di Marzo di E-Planet se ne è parlato: quando la realtà supera la fantasia, il futuro buono. Portare aiuti nelle zone più colpite dal coronavirus, anche a Pechino. Neolix è il primo motore di ricerca cinese ed è lui che ha sviluppato queste mini auto che sono delle casse su sketebord. Dal centro logistico ai clienti o al ristorante per ritirare l’ordine e consegnarlo.

La distanza che coprono è di 15km, può portare 50 pasti alla volta e alla fine di ogni percorso viene sanificato. L’area percorsa è circoscritta, ma il livello di automazione è su scala 5 ad un livello 4, quindi altissima.

Il colosso cinese dell’e-commerce JD.com, dal 6 febbraio, sta usando questi piccoli robot per consegnare forniture mediche ad uno degli ospedali di Wuhan. Altri mezzi a guida autonoma sono invece usati a Shenzhen e Guangzhou per sanificare edifici e ospedali.

Tanta quindi la tecnologia a servizio del prossimo e per cercare di superare questo brutto periodo che sta sconvolgendo il Mondo.

Avete sentito di altre situazioni simili?


TAG: