Coronavirus: la tecnologia Ferrari per la produzione di ventilatori e respiratori

Pubblicato il: 20 Marzo 2020

La Ferrari metterà a disposizione lo stabilimento di Maranello per aumentare la produzione settimanale di ventilatori e respiratori.

“Non abbiamo petrolio e miniere ma possiamo primeggiare nel mondo con la fantasia.”Enzo Ferrari

Inizialmente l’idea poteva sembrare in effetti fantasiosa. Ma addirittura si pensa che l’idea possa divenire già operativa nelle prossime ore. L’accordo sarebbe stato fatto con la Magneti Marelli e la Sare, che sono appunto leader nella produzione di ventilatori e respiratori.

Come sappiamo negli ultimi giorni la richiesta di respiratori e ventilatori è aumentata in modo esponenziale e quindi la Ferrari con questa sua svolta potrebbe sicuramente dare un apporto importante viste le strutture di Maranello. Magneti Marelli, Ferrari e Fca, insieme alla Siare Engineering International di Bologna stanno cercando il modo per poter realizzare questa sinergia. Il piano operativo ha lo scopo di arrivare a raddoppiare la produzione settimanale di respiratori da 150 a 300. Va inoltre ricordato che questa manovra si va ad aggiungere alla donazione di 10 milioni di euro fatta alla Protezione Civile.

È proprio il caso di dirlo… Ferrari, il fiore all’occhiello italiano sboccia a Primavera.

Anche Elon Musk si sta orientando verso questa strada. Musk non è certo nuovo a queste iniziative in cui mette la tecnologia Tesla a disposizioni di situazioni drammatiche. Elon Musk ha fatto sapere che Tesla ha già realizzato i supporti vitali per le navicelle di SpaceX e sofisticati sistemi di condizionamento per le auto elettriche. Certo ci vorrà un adattamento e la cosa non potrà essere immediata.

Cosa ne pensate di questo muoversi del settore auto in supporto della sanità? Sarà realizzata?


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: