Coronavirus: guarisce a 102 e riceve la chiamata del suo idolo Valentino Rossi

Pubblicato il: 6 Aprile 2020

Lo ha scritto in un post il Governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti.

“Italica Grondona, 102 anni, per tutti nonna Lina. Guarita dal coronavirus e dimessa dall’Ospedale San Martino di Genova dov’era stata ricoverata nei giorni scorsi. Ho voluto sentirla personalmente al telefono perché è già diventata un simbolo di speranza per tutti noi. E anche un esempio di come tutti vengono curati, a prescindere dall’età. Non ci sono distinzioni. Mi ha ringraziato dicendomi che è stata curata bene e le sue parole sono sicuramente la cosa migliore della giornata che mi hanno dato una forza incredibile. La vita di ognuno di noi è preziosa, compresa quella dei nostri nonni per cui stiamo combattendo ogni giorno, non senza difficoltà! La sua storia ha fatto il giro del mondo: la chiamano la Highlander. Per noi è semplicemente una grande ligure: forte, tenace, resistente… e non a caso spegne le candeline sulla torta Panarello! Forza Lina e grazie, non è un caso il tuo nome, Italica: sei una bella pagina della nostra storia!

Proprio vero! La storia ha fatto il giro del Mondo perché Nonna Lina alcuni giorni fa aveva detto che era fan del Dottore. Allora Valentino Rossi si è interessato alla storia e non ha perso tempo nel chiamarla. La notizia sta infatti facendo il giro del Mondo. E crediamo sia anche normale.

“Lui è la mia passione –ha raccontatoal Secolo XIX la donna –. In camera ho un poster col suo ritratto e al girello che uso per camminare ho attaccato un portachiavi col numero 46. Che cosa mi ha detto al telefono? Mi ha fatto gli auguri e riempito di complimenti: mi ha ripetuto che sono davvero in gamba e che è molto fiero di avere una fan come me”.

La conversazione al telefono è andata più o meno così…

” Pronto? Sono Valentino Rossi. Sì, il pilota. Sono io, giuro. Signora Italica, volevo farle i complimenti: lei è molto più ‘ tosta’ di me: una vera guerriera. Avessi io la sua energia, continuerei a correre per altri 20 anni. Posso invitarla a una delle mie gare, appena ricomincia il motomondiale? Così mi svela il suo segreto”

Riportata da Eurosport

Logicamente la super nonna Lina inizialmente era incredula, proprio non ci credeva, ma poi…

” Avevo espresso un desiderio, tornando a casa: conoscere il Dottore. E lui – proprio lui, in persona! – mi ha chiamato. E’ stato tanto gentile. E simpatico. Mi sento bene. Sono un’appassionata di Valentino. Ho una sua fotografia autografata. E un una specie di portachiavi, che ho attaccato al girello. Tutta colpa di una mia amica. E’ sposata con uno che ama la MotoGP alla follia: non si perde una sola gara di Valentino. Mi fa la cronaca, io mi appassiono”

Riportata da Eurosport

Queste notizie sono quelle che ci fanno pensare che forse possiamo essere più vicini anche se siamo lontani… persone famose e persone normali (anche se nonna Lina è un supereroe). Distanti ma uniti.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: