Bugatti ‘Le Voiture Noire’, arriva l’hypercar più costosa del mondo

Pubblicato il: 6 Marzo 2019

Bugatti ‘Le Voiture Noire’ è stata presentata al Salone di Ginevra. Si tratta di una delle ultime novità della casa francese nonché l’hypercar più costosa del mondo.

Bugatti ‘Le Voiture Noire’ 

L’89° Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra ha visto la presentazione della nuova Bugatti ‘Le Voiture Noire’. Si tratta di una one off dal prezzo record. Il suo costo è infatti di 11 milioni di euro (tasse escluse), diventando la supercar più costosa di sempre. Se fosse stata venduta in Italia il suo prezzo sarebbe arrivato, compresto di IVA, ad una cifra pari a 13.420.000 euro.

La vettura prende ispirazione alla legendaria Type 57 Atlantic di Jean Bugatti, da molti ritenuta una delle vetture più belle mai prodotta dal marchio francese. Il motore della Bugatti Voiture Noire è il noto W16 cilindri (16W) capace di erogare una potenza di 1.500 CV e 1.600 Nm. Esemplare unico il cui colore è il nero come quello della notte. Modello utile a celebrare i 110 anni della casa di Molsheim e presentato in anteprima al Salone di Ginevra.

Bugatti ‘Le Voiture Noire’, che design per l’hypercar

Una coupè con la comodità di una limousine e la potenza di una hypercar”, queste sono state le parole del presidente Stephan Winkelmann, con la casa francese che ha realizzato questa speciale vettura per un cliente molto speciale. Il design di questa hypercar è decisamente intrigante e particolare.

 

Presenti dei paraurti inglobati nella livrea insieme ad un parabrezza semicircolare che avidenziano quelle che sono le caratteristiche da hypercar. Circa il posteriore è caratterizzato dai sei scarichi centrali. Questi sono stati adagiati in fila e nell’estrattore sotto ad un’ampia griglia. Qui spicca il nome Bugatti con una perfetta linea continua dello stop. Interamente in fibra di carbonio, la carrozzeria è verniciata in tinta Deep Black Gloss. Restano ignoti invece degli interni di cui al momento non si conosce nulla.

 


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: