Formula Uno, Briatore attacca Vettel: “E’ stato sconfitto da se stesso”

Pubblicato il: 11 ottobre 2018

Briatore attacca Vettel durante l’intervista rilasciata a Nico Rosberg:  l’ex manager della Renault non ha risparmiato le critiche anche alla Ferrari

Flavio Briatore non risparmia nessuno. L’ex manager della Renault che ha vinto il titolo quattro volte grazie ai trionfi di Michael Schumacher e Fernando Alonso, durante il programma in podcast sul web ‘Beyond the Victory’ condotto da Nico Rosberg, ha criticato aspramente Sebastian Vettel e della Ferrari, vicini ad una nuova debacle in Formula Uno.

Vettel è stato il primo nemico di se stesso, bisognerebbe spiegargli che la gara è su 53 giri, non uno. Il suo incidente di Monza non ha avuto davvero molto senso. Sai di avere la macchina migliore, freni e stai dietro. Finito. Hai altri 50 giri per recuperare se invece finisci fuori, ne hai zero per farlo! Se vuoi conquistare dei campionati, puntare solo a vincere le gare non funziona, bisogna anche accontentarsi di secondi e terzi posti”, sono state le parole di Briatore, che ha attaccato apertamente il tedesco.

Briatore attacca Vettel, l’ex Renault critica anche Ferrari

L’attacco si è poi spostato sulla scuderia di Maranello ma anche riguardo i frequenti errori di strategia: “La Ferrari nelle ultime 3-4 gare ha compiuto errori di strategia che è difficile da comprendere, ci sono campionati che vinci, gestendoli. A un certo punto Hamilton si è dimostrato più veloce, in un campionato succede. Ma se cerchi sempre lo scontro diretto contro uno come Lewis, alla fine esci sconfitto. È qualcosa che ho già vissuto in passato con Alonso. Quando lotti per il campionato, vivi un livello di stress incredibile, la ricetta è riuscire a domarlo“.

Vettel che però nella giornata di martedì, ha ricevuto a sorpresa il supporto del suo rivale Lewis Hamilton. Il driver inglese ha infatti spezzato una lancia in favore del tedesco, riguardo le numerose critiche feroci. “Credo che i media debbano mostrare un po’ più di rispetto per Sebastian. Semplicemente non potete immaginare quanto sia difficile fare ciò che facciamo a questi livelli, ed è così per qualsiasi atleta che lotta al top del proprio sport. E’ normale che si possa sbagliare dal momento che siamo uomini, ma ciò che conta è come si superano questi periodi di difficoltà”, sono state le parole di Hamilton.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: