BMW X2, il nuovo crossover tedesco che veste i panni del coupé

Pubblicato il: 12 marzo 2018

Arriva l’ultimo SUV della casa tedesca: la nuova BMW X2 allarga la famiglia X con un modello davvero accattivante

All’appello mancava la solo la numero 2. Ecco che BMW ha colmato l’ultimo slot della famiglia X che parte dalla baby X1 (uno dei modelli più venduta al mondo della casa tedesca) e che arriva sino alla possente X6. Ora chi guarda alla gamma X dell’azienda bavarese può scegliere anche la nuova BMW X2. Si tratta di un crossover lungo circa 4 metri e 36 che però ha deciso di vestire i panni di una coupé: questo particolare SUV, anticipa anche l’uscita della nuovissima X7 e la X3 in versione elettrica. Chiamata a dare un senso di rivoluzione, sentirsi giovanile e ribelle, ecco che l’ultima arrivata della famiglia X riprende molto dalla sorella maggiore: infatti sino alla linea di cintura sembra rivedere la X1, una vettura con la quale condivide il pianale, ma anche passo e altezza da terra.

Dalla linea di cintura in su, invece cambia la musica: abbassata di 7 centimetri in altezza e quasi 8 in lunghezza sul nuovo modello, nasce una vera sportiva filante ma con tutta la muscolatura del Suv, che spicca ancor di più se si sceglie la tinta gold, quella utilizzata per il lancio che avverrà il prossimo 17/18 marzo. I suoi tratti da SUV restano anche nello speciale allestimento M Sport X. Guardando la vettura  si può notare nella parte anteriore un frontale aggressivo e sportivo dove presenzia il classico doppio rene che su questa vettura si allarga verso il basso. Molto più massiccio anche il posteriore dove presenziano sia lo spoiler sportivo ma anche doppi scarichi maggiorati.

BMW X2, confort e tecnologia a servizio dei passeggeri

La nuova X2 vuole essere una vera protagonista, ed è per questo anche su questo nuovo modello, la casa tedesca ha dato una particolare ai dettagli. Per quanto riguarda l’esterno i grandi passaruota accolgono i cerchi in lega da 19”, sul quale vi consigliamo per ottenere maggiori prestazioni, gli pneumatici Bridgestone nella misura 225/45 R19 sia per l’anteriore che per il posteriore. Gli interni invece mostrano tutto il confort e la migliore tecnologia. Nuovi sedili che sono molto più alti e comodi, mentre rispetto a X1 si perde qualche litro circa il bagagliaio che però mantiene la su praticità e la sua capacità. Tanta tecnologia anche per la X2 che è iperconnessa grazie al sistema sim card e Connected Drive con ogni  servizio possibile e con il bagaglio di sicurezza.

Sensazioni di guida simile alla X1 anche se l’assetto risulta essere più rigido ma che presenta una grande capacità di assorbimento delle asperità. La gamma motori offre la versione 2.0 litri turbodiesel da 150 Cv (la versione 25d assicura invece 231 CV) oppure quello da tre cilindri benzina da 140 CV. Si può scegliere la versione “base” (ossia l’allestimento Sport per la X1) oppure in alternativa ci sono le M Sport e M Sport X, per il quale gli allestimenti possono costare 6800 euro in più, e raggiungere circa i 55mila euro a seconda dei motori che si scelgono. Occhio però alle scelte più razionali come la versione Advantage (ben 1650 euro in più) e quella Business con navigatore (bisognerà aggiungere circa 3350 euro in più).


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: