ATS GT debutta negli USA: il “made in Italy” sul tetto del mondo

Pubblicato il: 27 agosto 2018

ATS GT debutta negli USA: il battesimo al cospetto di una folla di appassionati durante la Monterey Car Week

Ritorna in auge il marchio ATS (Automobili Turismo e Sport), nato negli Anni 60 per fare concorrenza a Ferrari in Formula 1. Il brand è pronto più che mai a stupire gli appassionati di motori con l’intrigante GT. Si tratta di una supercar dal design tutto made in Italy. Dopo diversi tentativi di riportare ATS sulla cresta dell’onda, finalmente, l’italianissima GT è stata presentata da Daniele Maritan, Presidente di ATS, durante la Monterey Car Week al cospetto di un pubblico di appassionati letteralmente in visibilio. Nel corso dell’esclusivo evento “The Quail, A Motorsports Gathering” i collezionisti hanno avuto la possibilità di ammirare per la prima volta dal vivo la supercar italiana in terra americana.

Entusiasta del bagno di folla, il presidente di ATS ha dichiarato: “Il mercato statunitense è senza dubbio il più importante, ma anche il più difficile, per le supercar. Ci inorgoglisce il fatto che al debutto assoluto in America, il brand ATS stia riscontrando un gran successo di pubblico al di là delle più rosee aspettative. Appassionati e collezionisti vogliono sapere un sacco di cose, sono curiosi di conoscere la storia dell’ATS e della sua rinascita che stiamo portando avanti da qualche anno. La GT sta incuriosendo molto e sta piacendo molto. Il modello che abbiamo portato qui negli Stati Uniti incontra totalmente il gusto degli americani, amanti a 360° dello stile italiano, dell’artigianalità made in Italy e delle prestazioni”. 

ATS GT debutta negli USA, fascino e design esclusivo

Design elegante e linee sinuose contraddistinguono il progetto firmato da Emanuele Bomboi che sta facendo letteralmente impazzire i collezionisti ed appassionati d’oltreoceano. Alla ricerca di tecnologia e performance, la ATS GT è realizzata con l’innesto di più materiali, un mix intelligente di fibra di carbonio e leghe speciali alluminio. Bella, fuori e dentro, la nuova GT monta un motore centrale V8 biturbo capace di prestazioni eccezionali, la migliore tecnologia automobilistica. La ATS GT  godrà inoltre di tre differenti modalità di guida (Viaggio, Sport e Corsa).

Esse saranno gestite direttamente dal guidatore e consentiranno di poter agire sul comportamento dinamico dell’auto, che così cambia profondamente la propria natura e le sensazioni trasmesse al pilota. Ciascuna agisce sul settaggio delle sospensioni, sulla velocità di cambiata e sulla potenza del motore, sino a portare la vettura ai suoi massimi livelli prestazionali. A conferma della sua esclusività la GT sarà prodotta soltanto in 12 unità, un numero che riprende la storia di ATS, dato che la 2500 GT  degli anni ’60 venne costruita in soli 12 esemplari.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: