Aston Martin Vanquish S Red10, la supercar sarà presente al London Motor Show

Pubblicato il: 10 aprile 2018

Durante il London Motor Show, l’evento londinese in programma a maggio verrà presentata la nuova Aston Martin Vanquish S Red10

Al prossimo “The Confused.com London Motor Show 2018”, che avverrà nel complesso fieristico ExCel London dal prossimo 17 al 20 maggio, ci sarà anche Aston Martin che ha deciso di presentare un esemplare unico di Vanquish S, ribattezzato “Red10”. Prende questo nome visto che la livrea riprende la colorazione Red Eclat uguale alla nuance utilizzata dagli aerei della squadriglia acrobatica “Red Arrows”, corpo fondato nel 1965 composto da nove piloti, per i quali esta tata dedicata la serie speciale a tiratura limitata – quindi solo dieci unità – della “Red Arrows” per Vanquish S.

Esposta nella sezione “Built in Britain” la one-off durante la kermesse londinese di maggio si presenterà tra le altre performanti coupé di oltremanica, insieme alla serie limitata Vantage S Blades Edition, commissionata direttamente nel 2016 dalla concessionaria Aston Martin di Cambridge per il  programma di personalizzazione “Q by Aston Martin“, oltre alla V12 Vantage S “Spitfire 80 Edition”, particolare serie commemorativa per celebrare gli ottant’anni trascorsi dal primo volo del leggendario “caccia” Spitfire utilizzato nella Seconda Guerra mondiale.

Aston Martin Vanquish S Red10, 600 CV di potenza per l’auto inglese

Visto il legame che corre tra auto e aviazione, e che alla fine concretizza, con la presenza degli enthusiast, mostrando quindi una meccanica molto più raffinata, per la libertà di movimento e nel gusto per l’esclusività, con “terra e cielo” che trovano davvero molti appassionati legati dallo stesso interesse c’è da ricordare tra questi anche la Bentley Continental GT “Speed Breitling Jet Team Series” allestita nel 2015.

La Red10 nasce invece sulla base Aston Martin Vanquish S – svelata in anteprima al Salone di Los Angeles 2016 – che si rende particolare grazie all’esclusivo bodykit che presenta degli elementi in fibra di carbonio come il nuovo splitter anteriore, diffusore posteriore ridisegnato, ben due coppie di terminali di scarico ridisegnati. Il tutto si lega ad una vecchia conoscenza: si tratta del motore V12 da 6 litri, “aspirata”, aggiornato grazie allo studio e l’attuazione di un nuovo sistema di aspirazione, ma anche la realizzazione di un nuovo impianto di scarico, che si lega al cambio Touchtronic III ad otto rapporti: l’unità ora sviluppa una potenza di 600 CV e 630 Nm di coppia massima.

Aston Martin Vanquish S Red10, sulla carrozzeria spicca l’Union Jack

La nuova Vanquish S “Red10” si differenzia anche per l’elaborazione grafica fatta al corpo vettura che si ispira direttamente jet Hawk: vernice carrozzeria nella nuance Red Eclat ed arricchita con l’Union Jack, delle “minigonne” laterali specifiche sul quale spiccano dei “Smoke trails”, ed un tetto in fibra di carbonio. Il tutto poggiato su cerchi in lega da 20”: su questi si possono installare degli pneumatici Bridgestone nella misura 255/35 R20 per l’anteriore e 305/30 R20 per il posteriore.

Si tratta di un esemplare unico dedicato al “Diamond Nine” delle “Red Arrows”, in occasione dei cento anni dalla creazione della Royal Air Force britannica, e che sarà assegnata come primo premio in una lotteria pubblica. Tutti i proventi (circa 1,5 milioni di sterline che si otterranno dalla vendita di 70.000 biglietti) saranno devoluti al Raf Benevolent Fund, un istituito che dal lontano 1919 è a supporto del personale (sia in servizio che congedato) della Royal Air Force e delle rispettive famiglie. L’esemplare in esposizione al prossimo London Motor Show 2018 è stato aggiudicato ad un fortunato londinese, Humphrey Bradley, che si è detto “Onorato” dall’avere riportato questo eccezionale premio.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: