Aston Martin DBS Superleggera, la nuova ammiraglia della factory di Gaydon

Pubblicato il: 29 giugno 2018

Nuovo riferimento in termini di sportività per la Aston Martin DBS Superleggera, nuova ammiraglia della factory di Gaydon

Potremo definirla una supercar, dreamcar, hypercar. Sicuramente possiamo dire che la nuova Aston Martin Superleggera è una delle auto sportive “da sogno”che rientra nelle vetture di lusso prodotte dalla factory di Gaydon. Prendendo spunto e omaggiando la carrozzeria italiana Touring Superleggera con cui in passato la casa inglese ha avuto un proficuo rapporto di collaborazione e va a sostituire, al termine di un’onorata carriera, la Vanquish S. Da vera super GT sono garantite le prestazioni grazie al potente e generoso propulsore 5.2 litri V12 twin-turbo, in grado di sviluppare ben 725 Cv con una coppia di 900 Nm: tradotto in numeri significa che la vettura scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi per una velocità massima di 339 km/h.

La nuova sportiva made in England propone l’evoluzione degli innovativi concetti aerodinamici sperimentati con successo sulla DB11 (Aeroblade, doppio diffusore in stile F1…) che la tengono “incollata” alla strada con un carico aerodinamico di 180 kg alla massima velocità, il valore più alto in assoluto fatto registrare da una Aston Martin. Il rapporto peso/potenza (2,33 kg/Cv), e l’ago della bilancia che si ferma a 1.693 kg, sono frutto del lavoro dei progettisti che per la riduzione dei pesi hanno fatto largo uso di alluminio e fibra di carbonio. Potenza e coppia record sono distribuite alla trazione posteriore attraverso una nuova trasmissione automatica a otto rapporti ZF con differenziale meccanico a slittamento limitato e torque vectoring per una guida precisa e dinamica in ogni situazione e che può essere enfatizzata attraverso le tre modalità selezionabili dal guidatore (GT, Sport e Sport Plus).

Aston Martin DBS Superleggera, ecco il listino prezzi

Di serie la AM DBS Superleggera può contare su dispositivi keyless entry, un sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici, telecamera a 360 gradi con display di distanza di parcheggio e Park Assist utile per parcheggiare al meglio la vettura, un sistema infotainment dove spicca il display Lcd da 8” sul quale è installato il navigatore satellitare. Completano il tutto l’hub wi-fi, interni in pelle e Alcantara, e cerchi in lega forgiati da 21” – in alternativa di possono installare anche cerchi da 20” con ruote nella misura 245/40 R20 per l’anteriore e misura 295/35 R20 per il posteriore – con gli pneumatici Pirelli P Zero high-performance pensati per la DBS Superleggera. Tutto si lega a dei freni a disco carboceramici (410 mm anteriori, 360 mm posteriori) utili a fermare in tutta sicurezza la potenza di questa vettura.

DBS Superleggera non solo segna il ritorno di un grande nome di Aston Martin, ma segna il nostro ritorno al vertice del settore Super GT. Lo spettacolare corpo leggero in alluminio e carbonio è scolpito con una forma, una personalità e un carisma straordinari. Nonostante le performance del suo V12 twin-turbo, il dinamismo della DBS Superleggera è stato accuratamente affinato per coinvolgere i guidatori di tutti i livelli di abilità. Perfettamente stilizzata, ossessivamente progettata e scandalosamente potente, la nuova DBS Superleggera è il fiore all’occhiello della Aston Martin“, ha dichiarato Andy Palmer, presidente e amministratore delegato di Aston Martin. La nuova Aston Martin DBS Superleggera sarà in vendita al prezzo di 225.000 sterline per il mercato inglese, mentre per quello statunitense si parte da 304.995 dollari. Serviranno ben 274.995 euro per il mercato tedesco.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: