Dieselgate, arrestato Rupert Stadler: è l’amministratore delegato dell’Audi

Pubblicato il: 18 giugno 2018

Arrestato amministratore delegato Audi, Rupert Stadler: secondo le autorità avrebbe falsificato i dati delle emissioni delle vetture che avevano il motore diesel

Brutte notizie per Audi. Infatti è stato arrestato Rupert Stadler, amministratore delegato della casa di Inglostad dalle autorità tedesche. Secondo l’accusa in merito all’indagine del caso Dieselgate, il dirigente tedesco avrebbe falsificato i dati circa le emissioni dei motori diesel montati sulle vetture della casa dei quttro anelli.

Manette che sono arrivate nella mattinata di oggi non solo per lui, ma anche per altri dirigenti che fanno parte del consiglio d’amministrazione della società tedesca. Reato di frode oltre all’emissione di certificati falsi per Stadler e gli alti membri che sono stati fermati in misura cautelare, per evitare che potesse inquinare le prove durante le indagini.

Arrestato amministratore delegato Audi, altri problemi per il gruppo Volkswagen

Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Agf, un collaboratore avrebbe dichiarato: “Audi collabora con le autorità“, subito dopo la notizia dell’arresto di Stadler. Situazione questa confermata anche da una nota ufficiale del gruppo Volkswagen di cui Audi fa parte: “Confermiamo che il signor Stadler è stato arrestato stamattina e che l’audizione per stabilire se sarà rimessa in servizio è in corso”.

Situazione che si aggiunge a quella che ha visto ben 660mila vetture vendute in America con un dispositivo di disfunzione e con un software modificato, come ammesso da Volkswagen che il mese scorso si è visto richiamare dall’agenzia federale tedesca ben 60mila modelli di Audi A6 e A7 per problemi di emissioni. Problemi legali in 55 paesi del mondo che hanno portato ben 27 miliardi di euro di perdita: sono serviti a pagar multe, riacquisti e spese legali.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: