Alfa Romeo Sauber, presentata la nuova livrea della monoposto del Biscione

Al Museo Alfa Romeo ad Arese, Sergio Marchionne ha presentato la livrea Alfa Romeo Sauber: colorazione bianco-rossa per la monoposto

La nuova stagione per Alfa Romeo Sauber è già iniziata. A pochi giorni dall’annuncio ufficiale, la casa italiana con la scuderia svizzera, ha presentato la livrea che sarà utilizzata per il prossimo campionato mondiale di Formula 1 nel 2018. A presentare la colorazione della monoposto nella conferenza stampa che si è tenuta al Museo Alfa Romeo, ha parlato anche il presidente della Ferrari e CEO FCA Sergio Marchionne.

Il presidente della Ferrari – che ha concluso l’accordo con la scuderia elvetica nelle scorse settimane – ha presentato al Centro Direzionale di Arese, la monoposto con la livrea riverniciata di bianco e rosso, che coniugano al meglio il marchio del Biscione, con la bandiera della confederazione elvetica della Scuderia Sauber. Tra questi si posiziona anche una piccola striscia blu, come interruzione tra i due colori principali.

Livrea Alfa Romeo Sauber: Marchionne, Leclerc e Ericsson svelano la monoposto

Terminata nella notte, la livrea Alfa Romeo Sauber è stata subito montata sulla vecchia monoposto per presenziare alla presentazione. Questa però non è questa definitiva, quindi non è detto che possa cambiare in nei prossimi mesi, quando la scuderia si avvicinerà all’inizio del prossimo campionato di Formula Uno. Quello che però colpisce e risalta di più è il logo della casa del Biscione che torna nel Circus della F1 dopo una lunga assenza di 33 anni.

A togliere i veli della monoposto, sono stati oltre il presidente della Ferrari, Sergio Marchionne anche i due piloti della scuderia Alfa Romeo Sauber: il monegasco Charles Leclerc, attuale campione del Mondiale Formula 2 e punta di diamante della Ferrari Driver Academy, insieme allo svedese Marcus Ericsson, con Antonio Giovinazzi che sarà invece il terzo pilota.

Alfa Romeo Sauber, le parole di Sergio Marchionne

Come detto in conferenza stampa ha parlato Sergio Marchionne che ha dichiarato: “Il ritorno di Alfa Romeo in F1 è un evento storico, un momento speciale non solo per noi, ma anche per il nostro Paese, importante per il nostro brand, ma anche per tutto il mondo della Formula 1. La catena del Dna Alfa rimesso insieme si completa con questo progetto passato e futuro dell’Alfa si uniscono in questa sala, siamo in festa per due motivi: l’Alfa riporta in pista la sua tradizione gloriosa e restituiamo alla F1 un brand che ha fatto la storia della categoria”.

“L’accordo con Sauber è figlio del rapporto con una scuderia che si è sempre fatta valere e che ha sempre avuto nei giovani un’attenzione come nei desideri del fondatore Peter SauberAlfa sarà il capo sponsor del team e condividerà risorse tecniche, ingegneristiche ma anche commerciali. La power unit sarà la stessa della Ferrari ufficiale. Alfa darà opportunità a giovani piloti come in passato è accaduto per due campioni come Kimi Raikkonen e Felipe Massa che esordirono con questo team. Ho il piacere di annunciare che Charles Leclerc e Marcus Ericsson saranno i piloti ufficiali. Per il momento tiferò per la Ferrari – ha detto – se poi dovesse arrivare l’imbarazzo… ben venga” ha poi concluso Marchionne.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone