Alfa Romeo Alfetta, sarà lei la nuova ammiraglia del Biscione?

alfa-romeo-alfetta

La casa del Biscione è pronta a rilanciarsi anche sul mercato delle grandi berline: sarà l’Alfa Romeo Alfetta l’ammiraglia del successo?

Anche se il mercato è solito cambiare in fretta, l’Alfa Romeo ha ben chiaro il suo piano di rilancio nei prossimi mesi. Per il momento nella casa del Biscione, sono i SUV a farla da padrone, ma i progetti della casa automobilistica andranno a coprire ben tre segmenti: quello C, quello D con Alfa Romeo Stelvio e quello E.

Alla sport utility dev’essere però affiancata un’ammiraglia, come eredità del patrimonio dell’Alfa Romeo ma soprattutto come nuovo punto di partenza per quello che è il mercato premium. Un’auto per puntare anche al mercato in Cina e in America, dove le grandi berline riescono ad ottenere un grande successo e apprezzamento anche un grande prestigio.

Alfa Romeo Alfetta: nel 2018 il nuovo progetto

Secondo alcune voci la nuova ammiraglia potrebbe essere la nuova Alfa Romeo Alfetta, anche se questo nome non è ancora certo. Quel che è certo invece è la data. Negli ultimi mesi del 2018, salvo cambiamenti di mercati o priorità, vedrà luce la nuova ammiraglia dell’Alfa Romeo.

Un progetto la nuova Alfa Romeo Alfetta (?) che sfiderà sul mercato grandi modelli come BMW Serie 5, Audi A6, Mercedes Classe E e Jaguar XF. Realizzata sulla piattaforma Giorgio – utilizzata anche per la Alfa Romeo Giulia – la nuova ammiraglia misurerà circa 5 metri di lunghezza, quasi quanto la Maserati Ghibili che misura 4,97 metri.

Prodotta probabilmente negli stabilimenti di Mirafiori, come avvenuto già per la Maserati Levante, dopo la non fortunatissima Alfa Romeo 166 costruita nel 1998, la casa del Biscione proverà a costruire una nuova grande berlina che avrà un prezzo dai 50.000 euro in su.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone