MotoGP, Suzuki scarica Andrea Iannone: Aprilia più vicina?

Pubblicato il: 23 maggio 2018

Addio Iannone Suzuki dopo il Gp di Le Mans: il boss Toshihiro Suzuki ha deciso di svincolare il pilota di Vasto che è pronto ad accettare l’Aprilia

Sembrava essere un buon periodo per Andrea Iannone alla Suzuki, ma invece non la pensano allo stesso modo i vertici della casa giapponese. Infatti il boss dell’azienda nipponica Toshihiro Suzuki, approdato in Ungheria circa i maggiori distributori del marchio, ha assistito alla gara di Le Mans. Nella gara francese, il pilota di Vasto non è riuscito a ripetersi dopo i due podi consecutivi, visto che è caduto dopo poche curve.

Situazione difficile che hanno portato Suzuki ad indicare la via dell’uscita ad Andrea Iannone facendo capiree al pilota che non ci sarà alcun prolungamento di contratto, dopo un 2017 disastroso ed un 2018 partito nel peggiore dei modi, nonostante i due podi arrivati soprattutto grazie ad episodi fortunosi. Quindi la casa di Hamamatsu ha deciso di  rinnovare la fiducia a Rins dando il benservito a Iannone, e mettendosi alla ricerca di un pilota per la stagione 2019.

Addio Iannone Suzuki, per il pilota c’è già l’Aprilia

Tra i sostituti ci sono nomi del calibro di Jorge Lorenzo, oppure una giovane promessa tra Joan Mir e Franco Morbidelli provenienti dalla Moto2. La situazione porterà quindi Andrea Iannone ad annunciare ufficialmente la nuova avventura in Aprilia al fianco di Aleix Espargarò. Colpo di mercato per la casa di Noale che già da quale tempo era alla ricerca di un pilota italiano importante pronto a possa contribuire all’ascesa della RS-GP.

Problemi di trazione, problemi in uscita di curva, per Iannone che non hanno trovato risposta dal team: “Abbiamo un passo di gara buono, siamo vicino ai primi, ma ci manca qualche decimo perché in accelerazione fatichiamo tantissimo: nei due rettilinei paghiamo questo gap che non riusciamo a recuperare”. Parole arrivate alla vigilia di Le Mans, che non sembrano avere risposta, visto che peril futuro ci saranno altri tipi di problemi.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: